I CAVALLI

 
  homepage
homepage
  RAZZE EQUINE  
     
         
 
     LE RAZZE
 
Cavallo Agricolo Italiano TPR

Origini e attitudini

I cavalli da tiro, caratterizzati da struttura pesante e grande sviluppo muscolare e scheletrico, si distinguono in cavalli da tiro pesante lento, rappresentati dalla razza Belga, e in cavalli da tiro pesante rapido, rappresentati appunto dal Cavallo Agricolo Italiano. Grazie all'elevata velocità di crescita e al notevole sviluppo delle masse muscolari, i secondi risultano particolarmente adatti alla produzione di carne.
Il Cavallo Agricolo Italiano da T.P.R. è originario della pianura veneta, ferrarese e friulana. Risale al 1860. Dapprima furono utilizzati stalloni che provenivano dal Polesine, ma successivamente furono introdotti stalloni Purosangue Inglese, Hackney e purosangue Arabi. Intorno al 1900 si iniziò l'appesantimento della produzione mediante il ricorso al Boulonnais, all'Ardennese e al Norfolk-Bretone.
Attitudini: tiro pesante rapido, lavori agricoli, sella.
Il marchio della razza è rappresentato da una scala a 5 pioli racchiusa in uno scudo.
Il Libro Genealogico viene tenuto dall'Associazione Nazionale Allevatori del Cavallo Agricolo Italiano da T.P.R.

Caratteri morfologici

Tipo: brachimorfo.
Può essere sauro (con coda e criniera chiari), ubero o baio, mentre altri mantelli non sono tollerati.
Altezza al garrese: 148-158 cm (femmine); 152-160 cm (maschi).
Peso: 700 - 900 kg (a 7-8 mesi i puledri possono superare i 400 kg).
Volenteroso, rustico, veloce rispetto alla mole, gentile, attivo e sufficientemente nevrile.
I piedi sono un po' squadrati e c'è del ciuffo alle zampe.

Fonte: Agraria.org


    
 
     
 
Seguici su FaceBook e YouTube  
APPENNINO a CAVALLO - Associazione Culturale iscritta al n. 8291 del 6/3/2013 del Tribunale di Bologna - Police Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Nelle Regioni: Abruzzo | Basilicata | Calabria | Campania | Emilia Romagna | Lazio | Liguria | Marche | Molise | Puglia | Sardegna | Sicilia | Toscana | Umbria |